Archivi

Categorie

Di recente è stato ritrovato l’ultimo scatto del Presidente degli Stati Uniti d’America, Abramo Lincoln, dopo che fu assassinato il 15 aprile 1865.

Nato il 12 febbraio 1809 a Hodgenville, in Kentucky, Abramo Lincoln è stato il 16º Presidente degli Stati Uniti d’America, in carica dal 4 marzo del 1861 fino al giorno della sua morte. Costretto a fronteggiare unna difficilissima situazione sia militare sia politica, il 22 settembre 1862 emana il primo proclama sulla schiavitù nel quale si dichiara che se gli Stati secessionisti non si fossero sottoposti al potere centrale avrebbe concesso l’emancipazione. Tre mesi dopo, esattamente il 1° gennaio 1863, proclama l’emancipazione immediata degli schiavi in tutti gli Stati. Lincoln passa così alla storia come il salvatore dell’Unione e il secondo fondatore degli Stati Uniti, oltre che come emancipatore degli schiavi e paladino della democrazia. Ecco perché il suo omicidio, avvenuto il 15 aprile 1865, è stato l’evento più sconvolgente della storia americana. Lincoln è stato il presidente più amato in assoluto, colui che ha cercato di unire il paese.

Esistono soltanto 130 fotografie che raffigurano Lincoln. Ma è possibile esista un’altra immagine non autorizzata risalente agli attimi successivi all’attentato e rimasta nascosta per oltre 150 anni? Fino a poco tempo fa nessuno credeva che questa foto esistesse. Se fosse confermata l’autenticità, ci troveremmo davanti al più prezioso reperto storico del nostro tempo. Proprio su questa foto si è focalizzata l’attenzione della Professoressa di Bioetica alla Loma Linda University di Los Angeles, Whitny Braun, che si occupa anche di verificare l’autenticità di oggetti rari. Un lavoro che consiste nell’esaminare vecchi documenti ed effettuare esami sui reperti per stabilire dove e quando siano stato prodotti. La Braun ha certificato l’autenticità di numerosi oggetti, tra cui fotografie di personaggi storici come Billy the Kid, Jesse James e Babe Ruth. Il livello è molto alto e non c’è margine di errore.

Nel gennaio del 2018 la Braun è stata contattata da un signore che affermava di essere in possesso di un ambrotipo di Lincoln scattato dopo l’attentato. L’ambrotipia è un antenato della fotografia in cui l’immagine veniva impressa su una lastra di vetro. Quando la Braun ha visto il reperto con i suoi occhi, la sua reazione è stata di autentico stupore. Già, perché è un ambrotipo che non dovrebbe esistere, inquietante, macabro, assurdo. Nei libri di storia non c’è alcuna testimonianza che parli di questa foto. L’uomo in possesso dell’ambrotipo in questione dice di averlo ricevuto da tale Larry Davis. In corso c’è però una controversia legale per stabilire chi sia il reale proprietario. Ma la Braun può servirsi di una copia digitale dell’immagine per determinare se l’uomo raffigurato sia davvero Lincoln. Se si dimostrasse autentico, potrebbe valere una fortuna.

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Written by : Cesare Gigli