Serendipità, di Telmo Pievani – Raffaello Cortina Editore – 2021 – €15,00

 

Il libro parla in maniera molto approfondita di un concetto solo in apparenza semplice: la serendipità, ossia il meccanismo “magico” (uso questa parola in modo provocatorio) tramite il quale avvengono scoperte inattese, mentre si “stava facendo altro”.

 

È molto interessante vedere come Pievani riesca a sviscerare questo concetto portandolo ad avere valore universale, soprattutto per quanto riguarda la ricerca scientifica di base (ma io direi qualsiasi tipo di ricerca). La cosa si può riassumere molto brutalmente nel concetto semplice che – poiché se ricerchi cose nuove non sai cosa stai cercando – la serendipità, e cioè la scoperta di qualcosa di inaspettato, va favorita con una mente aperta e un sistema che non dia vincoli al ricercatore. Tutto molto vero.

 

Ma 250 pagine per questo mi sono sembrate francamente troppe. Oltretutto, quasi la prima metà del libro se ne va via tra la storia della parola (che deriva da Ceylon attraverso una favola in stile mille e una notte, ma non faccio spoiler oltre ciò che ho detto) e la classificazione delle varie serendipità (forte, debole, etc…), cosicché quando si arriva alla parte interessante, il lettore è già messo KO da una serie di nozionismi che ho trovato poco pertinenti al resto del libro.

 

Che Pievani sia la straordinaria e lucidissima mente che abbiamo imparato a conoscere è confermato anche da questo volume; ma francamente, fosse stato grande la metà (e da scrittore capisco quanto possa essere doloroso tagliare intere parti scritte che sono costate ricerche faticose) sarebbe stato un gran libro. Un libro filosofico in senso stretto, probabilmente. Così, sembra quasi un tomo da consultazione, fino a pagina 120.

 

Speriamo nel prossimo. Pievani, comunque, il merito di farci riflettere su questo concetto (e di farci capire che – tutto sommato – la magia è prettamente scientifica) l’ha avuto.

Voto 2/5

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Written by : Cesare Gigli